Parco Archeologico Antica Norba

Accanto alle bellezze nuove, restano e non sfigurano affatto quelle storiche. Come l’antica città di Norba che sorge a poca distanza da Norma e offre un percorso naturale da visitare assolutamente. Per rendere l’esperienza ancora più suggestiva, vi consigliamo di visitare il Parco al tramonto. Attivo anche il servizio bar e ristoro, dal
giovedì alla domenica, presso l’Antica Norbar.
Si accede al Parco Archeologico Antica Norba attraverso la cinta muraria, realizzata in opera poligonale, e corredata da tre portali d’accesso del IV secolo a.C. Il terreno digrada su terrazzamenti che conferiscono alla città una visuale scenografica, che guarda in basso alla vicina Oasi Naturalistica di Ninfa e alla Pianura Pontina. L’antica
città di Norba ebbe una breve e travagliata esistenza; fedele a Roma durante le guerre puniche, fu fortemente danneggiata in seguito alle vicende belliche. Silla la ricostruì, ma il centro perse importanza durante l’impero e il centro venne definitivamente abbandonato. L’antica Norba rappresenta senza dubbio uno degli esempi più antichi e meglio conservati in Italia di urbanistica a pianta regolare. Sono ancora visibili molti elementi urbani, oltre a cisterne, pozzi, ambulacri, passaggi sotterranei e tratti di basolato romano splendidamente conservato. L’area archeologica oggi visitabile è di straordinario interesse e il monumentale circuito delle mura in opera poligonale vale
da solo la visita all’intero complesso. Sulle due acropoli, ubicate su modeste colline, sorgevano diversi templi e fra questi, il Tempio di Diana, di cui resta un basamento. La struttura era divisa in pronao e cella e circondato da un porticato a pilastri. Nell’area si trovavano anche gli uffici governativi e di rappresentanza, quali il Senato e la guarnigione militare. Ben conservati sono i resti di quello che fu probabilmente uno dei primi stabilimenti termali ed evocativamente chiamato “castello delle acque“. Nella parte meridionale sorgeva il tempio di Giunone Lucina, nume tutelare delle nascite e delle partorienti. Tutti i piccoli reperti rinvenuti nell’area sono conservati nel Museo Civico Archeologico di Norma. La moderna città di Norma sorge ora nei pressi dell’antico abitato di Norba.

Per tutte le informazioni: Parco Archeologico Antica Norba